UICI NAZIONALE

Il glaucoma, una persona su due non sa di avere

È conosciuto anche come “ladro silenzioso della vista” il glaucoma, malattia oculare che colpisce circa un milione di persone in Italia, anche se uno su due non lo sa.
Si tratta della prima potenziale causa di cecità irreversibile e ad oggi, tra le migliori “ricette” possibili, vi sono l’informazione e la prevenzione.
Proprio su questo punta la Settimana Mondiale del Glaucoma, che dal 6 al 12 marzo vedrà l’Agenzia IAPB Italia proporre iniziative gratuite in oltre settanta città, curate dalle Sezioni dell’UICI.
«Spesso si possono scongiurare gli effetti nefasti del glaucoma
– spiega Alberto Sabatini dell’UICI di Reggio Emilia (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), una malattia oculare che, se non diagnosticata e trattata per tempo, può causare il restringimento del campo visivo sino all’ipovisione e alla cecità, generalmente a causa di una pressione oculare troppo alta.
Il glaucoma colpisce circa un milione di cittadini in Italia, ma una persona su due non lo sa.
A livello globale si prevede che, entro il 2020, circa 80 milioni di persone saranno affette da glaucoma, che attualmente, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, colpisce oltre 55 milioni di persone nel mondo, costituendo la prima causa di cecità irreversibile.
Se non si va dall’oculista regolarmente e non si misura la pressione oculare, la malattia può progredire inizialmente senza dare sintomi e pertanto, nella maggior parte dei casi le migliori “ricette” possibili sono proprio l’informazione e la prevenzione»
.«Se tutti ci sottoponessimo a visite oculistiche in maniera costante
– conferma Giulia Cannavale, presidente dell’UICI di Caserta, grazie a una diagnosi tempestiva, i danni visivi causati dal glaucoma si potrebbero evitare nella maggior parte dei casi».
Si aprirà il 6 marzo e proseguirà fino al 12 la Settimana Mondiale del Glaucoma, durante la quale IAPB Italia, Sezione attiva nel nostro Paese dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, proporrà numerose iniziative gratuite, organizzate dalle varie Sezioni dell’UICI in oltre settanta città italiane.
Il tutto con check-up oculistici, a bordo di Unità Mobili Oftalmiche o in ambulatori, conferenze informative e distribuzione di opuscoli sulla prevenzione.
«In Regioni come la Campania
– sottolineano a tal proposito dall’UICI di Napoli
– che non stanziano quasi niente per la prevenzione e la riabilitazione visiva, iniziative come queste sono fondamentali soprattutto per fare in modo che anche i cittadini meno abbienti possano sottoporsi a un controllo della vista e per sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni sull’importanza che può avere una buona prevenzione delle patologie oculari».
(S.B.)Ringraziamo per la collaborazione le Sezioni UICI di Reggio Emilia, Caserta e Napoli.
In una pagina dedicata del sito di IAPB Italia è disponibile l’elenco di tutte le varie iniziative previste durante la Settimana Mondiale del Glaucoma. Per ulteriori informazioni e approfondimenti:
sezione.italiana@iapb.it.​

P.S.
Se vuoi leggere l’articolo originale alla fonteclicca qui:
http://www.pressin.it/leggi.php?idarticolo=46061

 

U.I.C.I. – NAZIONALE 


 

Nomina rappresentanti regionali Comitato tecnico dei centralinisti non vedenti

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – ONLUS

Consigli Regionali e Sezioni provinciali

Loro sedi

OGGETTO: Nomina rappresentanti regionali Comitato tecnico dei centralinisti non vedenti

Ai sensi di quanto definito dall’art. 35 comma 2 lett. g) dello Statuto associativo e dall’art. 35 comma XXII del relativo Regolamento, si invitano le sezioni provinciali ad avviare le procedure per la la elezione dei propri rappresentanti dei comitati in oggetto per poi comunicarli con sollecitudine ai rispettivi consigli regionali.
Questi ultimi sono pregati di procedere alla elezione del proprio rappresentante e comunicarne le generalità (indirizzo, recapito Tel. fisso e mobile, contatto e-mail), entro e non oltre il prossimovenerdì 15 aprile, all’indirizzo e-mail lavoro@uiciechi.it – Ceccarelli (Tel. 06 69988312) per consentire la successiva costituzione del Comitato Nazionale.
Si ringrazia per la collaborazione e nel restare in attesa di ricevere le informazioni necessarie, si porgono cordiali saluti.

U.I.C.I. – ROMA 


  

COMUNICATO STAMPA :
RIPARTE LA COLLABORAZIONE TRA LA FISPIC E L’UICI

Questa mattina, presso la sede nazionale dell’Uici (Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti) in via Borgognona a Roma, il presidente della Fispic,
Sandro Di Girolamo, ha incontrato il presidente dell’Uici Mario Barbuto.
L’idea è nata per ridare vigore ad una collaborazione iniziata un anno fa dopo la prima elezione di Mario Barbuto alla guida dell’Uici.
Tale sinergia verrà attuata attraverso lo stretto rapporto tra i presidenti delle sezioni provinciali dell’Uici e i delegati regionali della Fispic.
In pratica, la collaborazione fattiva sul territorio promuoverà l’attività sportiva tra i soci dell’Uici e i progetti di avviamento allo sport approvati dalla Fispic.

All’incontro ha partecipato anche Hubert Perfler,
membro dell’UICI e delegato Fispic Friuli Venezia Giulia.

Grazie all’impegno della commissione presieduta da Perfler saranno organizzate varie manifestazioni congiunte che riguarderanno tutte le discipline sportive previste nella nostra federazione.

Questa volontà reciproca di creare eventi di alto spessore renderà la sinergia sempre più efficace.
Grande soddisfazione è stata espressa dai protagonisti dell’incontro che, a differenza di quanto accadeva in passato, hanno finalmente posto le basi per un futuro contrassegnato da una forte collaborazione.

Tali progetti saranno utilissimi per promuovere ulteriormente la pratica sportiva tra i non vedenti e gli ipovedenti con particolare attenzione verso i giovani che vogliono avvicinarsi allo sport.

Foto in allegato
da sx a dx:
Hubert Perfler – membro Uici e delegato Fispic Friuli Venezia Giulia Mario Barbuto – presidente Uici

Sandro Di Girolamo – presidente Fispic

Roma, 27 gennaio 2016